La mano del giorno: 31 marzo

Per questa mano si applica il Colpo di Morton Per prima cosa non prendere di A♦ l'attacco ma tagliare in mano; infatti non abbiamo ancora idea di cosa sia meglio scartare; perciò aspettiamo, tanto lo scarto rimane. Secondo : battezzare dove si trova l'A♠ ; mancano all'appello 16 PO , 5 o 6 li abbiamo battezzati a Ovest a Quadri, ma Ovest ha aperto e dunque ha 12 o più; dunque A♠ più probabile in Ovest ; peraltro il colpo funziona anche se lo facciamo contro Est. Terzo : si muove piccola Picche da Sud: se Ovest prende scarto una Cuori sull'A♦ e una seconda sulla D♠ . Se sta basso scarto il R♠ sull'A♦ , una Cuori la perdo e una la taglio. Se l'A♠ lo avessi battezzato in Est : si muove piccola

La mano del giorno: 30 marzo

Con l'attacco Cuori ci mancano i tempi per affrancare le Quadri (prova Marisa!). Quindi la presa che manca le devo trovare a Picche. Quando si possiedono A, D, 10, 9 divisi tra le due mani e si hanno sei carte come nel nostro caso il gioco che dà più probabilità di darci due prese è il doppio impasse. Dunque si prende di A♥ al morto e si muove la D♠; se Est prende di R♠, si torna al morto di Fiori e si muove il 10♠ . Si vince al 75% . Mi raccomando a non tirarsi prima tutte le Fiori, se no come ci ritorno al morto? Muovendo invece Picche verso D 10 9 bisogna indovinare cosa mettere nel caso R♠ e F♠ siano divisi tra Est e Ovest : 50% di probabilità.

La mano del giorno: 29 marzo

Dopo aver preso di A♣, per portare a casa il contratto è sufficiente trovare le Picche 3-2 e le Quadri 5-2. Infatti : A e R♠ - battere innanzitutto per evitare tagli da parte dell'avversario che ha due atout - e poi R♦ , A♦ e Quadri taglio, A♥ e Quadri taglio ; anche se subiamo un surtaglio sulla terza Quadri con l'atout vincente, gli avversari non faranno nulla di più che un taglio e due Fiori.

La mano del giorno: 28 marzo

Se le Cuori sono 3-2 non ci sono problemi; arriviamo a 9 prese comunque le giochiamo. Se le Cuori sono 4 in Ovest e 1 in Est, mancando 10, 9 e 8 oltre i Re siamo fritti: ne perdiamo sempre due e si va sotto, salvo che non troviamo il Re secco! Se le Cuori sono 4 in Est e 1 in Ovest la mano si fa con il doppio expasse al Re ; e sottolineo doppio perché un solo expasse non basta. Perciò è essenziale avere due rientri al morto per muovere due volte Cuori verso D e F. Quindi sull'attacco si prende in mano con A♠ , si batte A♥ per pescare un eventuale R♥ secco, poi si muove Cuori per il F. La battuta dell'A♥ è fondamentale perché perdere il R♥ secco in Ovest sarebbe esiziale (provate!) Se il F ti

La mano del giorno: 27 marzo

La strada più semplice per fare sparire la quarta Fiori, probabilmente perdente (ricordo che la 3-3 la troviamo solo il 36% delle volte) è quella di tagliarsela. Quindi prendiamo l'attacco di A♦ e poi A♣ e Fiori; sul ritorno a Picche (il più insidioso) ancora Fiori; e gli avversari ancora Picche. A questo punto torniamo in mano col taglio di Cuori e tagliamo la quarta Fiori; olè. Pericolo: se tentiamo al primo giro l'impasse a Quadri rischiamo che Est prenda di Re e torni Picche impedendoci il gioco di taglio sopra descritto (se le Picche sono 3-1); non bisogna perdere il tempo di vantaggio che abbiamo sull'attacco.

La mano del giorno: 26 marzo

Con 4 perdenti potenziali, prima di tentare l'impasse a Picche (50%) occorre testare la divisione delle Fiori (62%). Quindi dopo l'attacco subito Fiori. Su qualunque ritorno si va al morto con la Cuori e Fiori taglio; se le Cuori sono 3-2 battiamo l'ultima e si prosegue tornando al morto (preservando la forchetta di Picche) e ancora Fiori taglio. A questo punto se le Fiori sono 4-3 finiamo di affrancarle e sulla quinta Fiori scartiamo la Picche di mano; se le Fiori sono 5-2 procediamo con l'impasse a Picche. Probabilità totali di successo : circa il 71%

La mano del giorno: 25 marzo

La soluzione: primo: non mettere la D♥ sull'attacco; se il R♥ è a sinistra la facciamo più tardi; manteniamo il controllo del colore. Secondo: se il R♣ è in Est la mano è fatta perché lo mangiamo e ci facciamo 11 prese. Ma se il R♣ è in Est vinciamo anche se glielo lasciamo, perché portiamo comunque a casa 10 Prese, essendo la D♥ protetta sul ritorno di Est. Dunque, per avere una chance in più non bisogna fare l'impasse al R♣ ma battere l'A♣ e vinceremo sia con il R♣ in Est che con il R♣ secco in Ovest. Se Ovest possiede il R♣ almeno secondo la mano è segnata e andremo sotto come tutto il resto del mondo......

La mano del giorno: 24 marzo

Preso l'attacco con l'A♥ - non c'è ragione per lisciare - facciamo un po' di analisi: una perdente a ♥, due o tre perdenti a ♠, forse una perdente a ♦ : totale da tre a cinque perdenti. Addirittura due se va bene l'expasse a ♠ , va bene l'impasse a ♦ e riesco a tagliarmi la terza ♠ (quando mai?).Che si fa? cerchiamo di tagliarci una ♠ o facciamo l'impasse a ♦? Molto improbabile l'affrancamento delle ♣ (bisogna trovarle 3-3 e trovare poi l'A♠ a sinistra per rientrare....).Contravvenendo la regola che non si muove mai un colore dalla parte di un onore (ma vi ho sempre detto che nel Bridge anche le regole più ferree hanno a volte eccezioni) , preso di A♥ si gioca piccola ♠ dal morto!!!!Se prend

La mano del giorno: 23 marzo

Soluzione: Dopo l'attacco a Quadri il dichiarante ha tutto il tempo di tagliarsi al morto la quarta carta diCuori senza rischiare il doppio impasse a Cuori o la cattiva divisione delle Cuori.Perciò: prendiamo di Asso di Quadri, ci tiriamo A e R di Fiori a scanso di scarti strani delnemico; A di Cuori e Cuori. Ovviamente senza battere le atout!La difesa si incassa la D di Quadri e al meglio torna Picche per impedire i tagli.Sud prende e insiste Cuori; sul ritorno Picche prende in mano e si taglia la quarta Cuori conl'A di Picche. Olè : ci siamo fatti : 5 Picche, 1 taglio, A e R di Fiori, A di Cuori e A diQuadri: le nostre 10 prese.

Emergenza coronavirus: aggiornamenti

Cari amici, gli eventi degli ultimi giorni hanno dato una piega alla vicenda del Coronavirus molto preoccupante. I casi di positività al virus stanno aumentando sia a Parma che in Provincia con ritmi sostenuti. I soggetti più a rischio risultano le persone anziane e i nostri frequentatori sono per lo più persone anziane; primi casi di positività si sono verificati in alcuni Circoli Ricreativi Parmigiani che avevano mantenuto tutte le strutture aperte e le attività a pieno regime. Sappiamo anche di nostri soci che, con il fermo alle attività del nostro Circolo (Tombola e Burraco), hanno cominciato a frequentare altri Circoli e questo mette a rischio anche coloro che continuano a frequentare s

Post in evidenza
Post recenti
Archivio